stampa & tributi
STAMPA & TRIBUTI

Stampa & Tributi del 09 maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Superbonus, svalutazione del 15% per i crediti maturati. Controlli antifrode: ai Comuni metà del gettito. Imu, la società inhouse paga l’imposta sugli immobili istituzionali.

#newsletter #dirittotributario #imu #tari #canoneunico #accertamento #riscossione #stampaetributi

**

Superbonus, svalutazione del 15% per i crediti maturati. Controlli antifrode: ai Comuni metà del gettito.

di Giuseppe Latour e Giovanni Parente

Insieme alla partita dello spalmacrediti, nelle prossime ore (l’emendamento dell’esecutivo è atteso domani, mentre il decreto andrà in Aula mercoledì) prenderanno forma diversi altri interventi correttivi. A partire da quello che coinvolgerà i Comuni nei controlli sul superbonus e altre agevolazioni fiscali. Dopo la proposta presentata dal presidente della commissione Finanze del Senato, Massimo Garavaglia (Lega), sul tema arriverà un emendamento firmato dall’esecutivo. Introdurrà, come proposto anche dal relatore del decreto 39/2024 Giorgio Salvitti (Fdi), il potenziamento dell’attività di vigilanza e controllo delle amministrazioni locali su questi lavori. Questo apporto dei sindaci sarà incentivato con una quota di compartecipazione sulle somme riscosse del 50%: alla fine, quindi, il Governo ha scelto una percentuale piuttosto elevata (all’inizio si era parlato anche del 30%), per stimolare il decollo di un meccanismo che non parte con i migliori auspici. Anche alla luce delle fallimentari esperienze recenti di compartecipazione dei Comuni in caso di segnalazioni qualificate per la lotta all’evasione.

Imu, la società inhouse paga l’imposta sugli immobili istituzionali.

di Federico Gavioli

La società inhouse interamente partecipata dal Comune opera in un regime privatistico al fine di non alterare il regime della concorrenza comportando, di conseguenza, l’assoggettamento come qualsiasi soggetto privato, il pagamento dell’Imu nell’immobile in cui svolge l’attività; è quanto affermato dalla Corte di cassazione, con l’ordinanza n. 11364/2024.

**

Il video

https://www.youtube.com/watch?v=Oq4gev_USKw

Il podcast

https://open.spotify.com/show/5dDNIBPglFDEFeYAlRVvYu