Riparto delle risorse per 75 milioni di euro, per il 2022, del Fondo per il ristoro per la mancata riscossione dell’imposta di soggiorno
Imposta di SoggiornoLegge Imposta di SoggiornoPrimo Piano

Primo riparto delle risorse per un totale di 75 milioni di euro, per l’anno 2022, del Fondo per il ristoro ai comuni per la mancata riscossione dell’imposta di soggiorno e di analoghi contributi.

Print Friendly, PDF & Email

Primo riparto delle risorse per un totale di 75 milioni di euro, per l’anno 2022, del Fondo per il ristoro ai comuni per la mancata riscossione dell’imposta di soggiorno e di analoghi contributi.

https://www.gazzettaufficiale.it

link alla pagina del ministero dove è pubblicato il decreto

Articolo unico
(Primo riparto delle risorse per l’anno 2022 del Fondo per il ristoro ai comuni per
la mancata riscossione dell’imposta di soggiorno e di analoghi contributi)
1. Il Fondo istituito dall’art. 25, comma 1, del decreto-legge n. 41 del 2021, come modificato
dall’articolo 55, comma 1, lettera a), del decreto-legge n. 73 del 2021, rifinanziato per l’anno
2022 per 100 milioni di euro dall’articolo 12, comma 1, del decreto-legge n. 4 del 2022 e per
50 milioni di euro dall’articolo 27, comma 1, del decreto-legge n. 17 del 2022, per il ristoro
ai comuni per i minori incassi derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno
o del contributo di sbarco di cui all’ articolo 4 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, e
alla legge della Provincia autonoma di Bolzano 16 maggio 2012, n. 9, nonché del contributo
di soggiorno di cui all’articolo 14, comma 16, lettera e), del decreto-legge 31 maggio 2010,
n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, relativi,
rispettivamente, al primo ed al secondo trimestre 2022, è parzialmente ripartito per l’importo
complessivo di 75 milioni di euro, nelle misure indicate nell’allegato A, secondo i criteri e le
modalità specificati nell’allegato B “Nota metodologica”.
2. Il restante importo di 75 milioni di euro sarà ripartito con successivo decreto del Ministro
dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa intesa in sede
di Conferenza Stato-città ed autonomie locali, da adottare entro il 31 luglio 2022.
3. Per i comuni delle regioni a statuto speciale Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta, nonché
della Provincia autonoma di Bolzano, gli importi sono erogati, come specificati nell’allegato
A, per il tramite delle regioni e della provincia autonoma.
4. Nel caso di istituzione dell’imposta di soggiorno da parte di un’unione di comuni,
l’assegnazione è effettuata al comune dell’unione con maggior numero di abitanti, con
obbligo per quest’ultimo di trasferimento delle risorse all’unione medesima entro 5 giorni
dalla ricezione.
5. Gli allegati A e B costituiscono parte integrante del presente provvedimento.

decreto-fl-15-06-2022-soggiorno decreto-fl-15-06-2022-soggiorno-all-a decreto-fl-15-06-2022-soggiorno-all-b