Advertising Vectors by Vecteezy
CANONE UNICOPrimo Piano

Insegne di esercizio – Autorizzazione – Diniego non adeguatamente motivato – Illegittimità

Print Friendly, PDF & Email

TAR PE SEZ.I SENTENZA 322 DEL 22/7/2022

Dall’esame della disposizione ora menzionata emerge che, ai fini del divieto di apposizione ivi previsto, è necessario che le insegne e i cartelli pubblicitari siano, innanzi tutto, posizionati “lungo le strade o in vista di esse” ed, inoltre, che possano ingenerare confusione con la segnaletica stradale, ovvero possano renderne difficile la comprensione o ridurne la visibilità o l’efficacia, ovvero arrecare disturbo visivo agli utenti della strada o distrarne l’attenzione con conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione.

Dall’esame degli atti impugnati si evince che Strada dei Parchi s.p.a., in riferimento alle due categorie di presupposti richiesti dall’art. 23 d. lgs. n. 285/92, non ha indicato le ragioni per cui ha sussunto la fattispecie nell’ambito applicativo della predetta disposizione.

In quest’ottica, l’ente resistente non risulta avere, in concreto, valutato le dimensioni dell’insegna e la distanza tra la stessa ed il sedime autostradale né gli effetti concreti dell’insegna sulla possibilità di confusione con la segnaletica stradale o sul disturbo visivo per gli utenti menzionati dall’art. 23 citato come elementi rilevanti ai fini della qualificazione della fattispecie.