Family Vectors by Vecteezy
Giurisprudenza IMUIMUPrimo Piano

IMU – Per abitazione principale si intende il luogo dove il soggetto passivo ha la residenza anagrafica e la dimora abituale a nulla rilevando il luogo di residenza e dimora degli altri membri della famiglia

Print Friendly, PDF & Email

Sentenza del 3/11/2022 n. 655 – Corte di giustizia tributaria di secondo grado dell’Abruzzo Sezione 6

Massima:

La Corte costituzionale con la sentenza n. 209 del 13 ottobre 2022 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale delle disposizioni di cui al D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011 nella parte in cui stabiliscono che “per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente”, anziché disporre: «per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente» e della Legge n. 160 del 2019 nella parte in cui prevede che il possessore e i componenti del suo nucleo familiare hanno diritto ad una sola agevolazione quando hanno residenze e dimore abituali diverse. La Corte Costituzionale ha riscritto la definizione di abitazione principale, definendola il luogo dove il soggetto passivo ha la residenza anagrafica e la dimora abituale, a nulla rilevando il luogo di residenza e dimora degli altri membri della famiglia, così legittimando l’esenzione dall’imposta municipale propria (IMU) per l’abitazione adibita a dimora principale anche nelle ipotesi di scissione del nucleo familiare sia all’interno dello stesso territorio comunale sia in Comuni diversi.