IMPOSTA PUBBLICITA’ – Cassazione – Ordinanza 10459 del 3/5/2018 – Frecce segnaletiche – Modalità di tassazione – Breve rassegna giurisprudenziale

Ancora una volta, la Suprema Corte è stata chiamata a pronunciarsi sulle modalità di applicazione alle cosiddette  “pre-insegne”. Ribadiscono, i giudici della Cassazione, quanto già espresso con precedenti pronunciamenti (segnatamente con la  Sentenza n. 252 del 12/1/2012):  l’interpretazione sistematica della citata norma di cui all’art. 7, comma 1 e 2 del d. lgs. n. 507/1993, in relazione all’art. 6, comma 2 del citato decreto, che estende al soggetto nel cui interesse è diffuso il messaggio pubblicitario la solidarietà per l’obbligazione tributaria posta a carico del titolare o comunque di colui che ha la disponibilità del “mezzo pubblicitario”; previsione, quest’ultima, che, come espresso dalla succitata sentenza, non può che trovare «esclusiva giustificazione razionale nell’indissolubile legame tra “mezzo” e messaggio, pubblicitario individuato come fondamento del presupposto d’imposta”.

BREVE RASSEGNA GIURISPRUDENZIALE
CORTE DI CASSAZIONE

CONFORMI:
COMMISSIONI TRIBUTARIE REGIONALI E PROVINCIALI

 

Share

Written by:

Lascia un commento