Tar Catanzaro - Sez.I - Sentenza 434 del 21/03/2024 - La normativa statale, infatti, faculta il Comune –per la ratio precedentemente evidenziata- a disporre, con regolamento, la possibilità di subordinare il rilascio, il rinnovo e la permanenza in esercizio alla regolaritàdel pagamento dei tributi locali da parte dei soggetti richiedenti, senz’altro soggiungere, né in termini di importo minimo né in termini di procedura. In tale ottica, dunque, ciò che rileva è che, all’atto della presentazione dellaS.C.I.A. (ovvero, del successivo rinnovo) il richiedente sia in linea con gli obblighi di regolarità contributiva.
CANONE UNICOGiurisprudenza Canone Unicotributi in genere

Il pagamento dell’imposta non sana la mancanza di autorizzazione del cartello pubblicitario

Print Friendly, PDF & Email


Cassazione_Civile Sent. Sez. 2 Num. 18272 Anno 2017

Inserisci un Commento