Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-aprile 2022 evidenziano nel complesso una crescita di 21.073 milioni di euro (+9,9%) rispetto all’analogo periodo del 2021
Faq IMUIMUPrimo Piano

dichiarazione imu 2022 scadenza modelli e istruzioni

Print Friendly, PDF & Email

 La dichiarazione IMU 2022 deve essere presentata entro la scadenza del 30 giugno. 

L’articolo 1, comma 769, legge n. 160/2019 stabilisce che le variazioni intervenute sugli immobili, rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta, devono essere dichiarate entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo a quello nel quale si sono verificate.

Pertanto le variazioni intervenute nel corso del corrente anno d’imposta dovranno essere dichiarate entro il termine del 30 giugno dell’anno prossimo.
Il Ministero dovrà approvare il necessario modello di dichiarazione, nelle more dell’entrata in vigore del decreto, i contribuenti continuano ad utilizzare il modello di dichiarazione IMU ordinario.

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta. Restano valide le dichiarazioni presentate ai fini dell’IMU e della TASI.

Chi deve presentare la dichiarazione Imu 2022?

I soggetti passivi possessori di immobili, il cui possesso abbia subito variazioni rispetto all’anno precedente devono presentare la dichiarazione Imu 2022. La dichiarazione non va presentata ogni anno ma solo nel caso in cui ci siano state variazioni.

Tuttavia il 2022 è un anno particolare per la nuova nozione di abitazione principale nel caso i coniugi del medesimo nucleo familiare abbiano due abitazioni ubicate in comuni diversi.

Pertatno si consiglia, ove ricorra la fattispecie e il comune di riferimetno non abbia disposto alcunchè per questa casisitica di ripresetnare la dichiarazione

Cosa devono dare i coniuigi con residenze in immobili diversi per la dichiarazione imu 2022?

Secondo la nuova norma, art. 5 decies comma 1 dl 146/2021, nel caso in cui i coniugi abbiano due residenze diverse è possibile godere dell’esenzione dal pagamento dell’imposta soltanto per uno dei due immobili. Questo a prescindere dai Comuni in cui sono localizzate le unità immobiliari.

La scelta va fatta in sede di compilazione della dichiarazione IMU riferita al 2022, barrando il campo 15 relativo all’esenzione e riportando nel campo annotazioni la dicitura “abitazione principale scelta dal nucleo familiare ex art.1, comma 741, lett. b) della Legge n. 160/2019”.

Quando presentare la dichiarazione Imu 2022?

Esiste l’obbligo di presentare la dichirazione Imu 2022 nei seguenti casi:

  • Compravendita o variazione del valore di aree fabbricabili;
  • Sottoscrizione/cessazione dei contratti di leasing immobiliare;
  • In caso di compravendite di immobili, se il rogito non veine effettuato dai notai;
  • Se l’immobile non è più esente da Imu;
  • Nel caso di variazione caratteristiche degli immobili, come un terreno che da agricolo diventa edificabile o viceversa;
  • Se l’immobile è stato assegnato e affittato dallo IACP;
  • In caso di esenzione per cambio di residenza;
  • Nel caso in cui le categorie della prima casa (di lusso) siano più di una e quindi soggette all’imposta;
  • Per l’esenzione Imu dei terreni agricoli posseduti da IAP e coltivatori diretti;
  • Per l’esenzione di una casa concessa in comodato d’uso gratuito;
  • Nel caso di immobile inagibile o inutilizzabile;
  • Nel caso di fabbricato di interesse storico o artistico che ha diritto alla riduzione del 50% della base imponibile;
  • Nel caso di fabbricati beni merce costruiti dall’impresa costruttrice e non venduti né locati;
  • Per la casa coniugale affidata all’ex coniuge.

Quando non si deve presentare la dichiarazione Imu 2022 ?

Per ottenere  l’esenzione Imu sugli immobili adibiti ad abitazione principale salvo il caso dei coniugi con residenze in comuni diversi non è necessario presentare ogni anno la dichiarazione.

Di seguito alcuni casi frequenti di variazioni per i quali NON è dovuta la dichiarazione IMU (per un elenco più esaustivo si rimanda alle istruzioni per la compilazione del modello di dichiarazione IMU):

  • cambio di residenza anagrafica e dimora abituale in forza della quale una alloggio assume o perde il diritto alla qualifica di abitazione principale, in quanto le informazioni sono direttamente assunte dall’Ufficio presso l’anagrafe della popolazione residente;
  • acquisto o vendita di un terreno avente natura agricola;
  • acquisito o vendita di un fabbricato regolarmente iscritto in catasto;
  • variazione della rendita catastale per intervenuta rettifica da parte dell’Agenzia delle entrare rispetto ad una rendita precedentemente proposta con procedura Docfa.

Il modello editabile di dichiarazione IMU 2022

Ecco il modello editabile che puoi scaricare per presentare la tua dichairazione Imu 2022.

 

Le istruzioni per la compilazione del modello di dichiarazione

Il DM di approvazione del modello di dichiarazione imu

Gli Enti non Commerciali entro quando devono presentare la dichiarazione IMU 2022?

Per quanto riguarda, invece, gli immobili di proprietà degli Enti non commerciali individuati dall’art. 1, comma 759, lettera g), legge n. 160/2019, il comma 770 della medesima norma stabilisce che la dichiarazione deve essere presentata ogni anno e, quindi, indipendentemente dal fatto che si siano o meno verificate variazioni che comportano un diverso ammontare dell’imposta.
Il termine di presentazione della dichiarazione è, anche in tal caso, fissato al 30 giugno dell’anno successivo.
Il Ministero dovrà approvare il necessario modello di dichiarazione, nelle more dell’entrata in vigore del decreto, i contribuenti continuano ad utilizzare il modello di dichiarazione IMU/TASI ENC.