Consentito l’accesso agli atti per gli accertamenti IMU e TASI – Limiti e requisiti

“Deve aggiungersi per completezza che in linea tendenziale, ove non si
presenti come meramente pretestuosa ed emulativa e rimanga invece nei limiti
fissati dalla giurisprudenza amministrativa, l’esigenza di più ampia conoscenza
di dati (altrui) in possesso dell’amministrazione per far valere una propria
pretesa in giudizio è meritevole di apprezzamento in quanto consente alla
parte che si appresta ad agire in giudizio di poter meglio verificare la
(eventuale) fondatezza della propria pretesa e di decidere consapevolmente se
proporre o meno l’azione giurisdizionale, effettuando un proprio autonomo
doveroso filtro preventivo al fine di contemperare il diritto di azione e di
difesa (art. 24 Cost.) con l’altrettanto fondamentale principio di solidarietà
(art. 2 Cost.) in un’ottica effettiva di tutela e garanzia del giusto processo e
della sua durata ragionevole…”

Share

Written by: