Tassa di soggiorno – Strutture turistico-ricettive – Gestore della struttura ricettiva – Soggetto responsabile del pagamento dell’imposta di soggiorno e del contributo di soggiorno – Articolo 4, Dlgs 14 marzo 2011, n. 23

Con la sentenza 6 maggio 2021 n. 159 la Corte dei conti per la Regione Lombardia, sezione giurisdizionale, ha stabilito che solo dopo l’entrata in vigore dell’articolo 180, comma 3, del Dl 19 maggio 2020 n. 34. i gestori delle strutture ricettive sono responsabili d’imposta con diritto di rivalsa dell’imposta

Leggi di più

Share

l’IMPOSTA DI SOGGIORNO IN BREVE

L’imposta di soggiorno L’articolo 4 del D.Lgs. 23 del 2011 (federalismo municipale) attribuisce ai comuni la facoltà di istituire una imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio. L’imposta può essere istituita da: comuni capoluogo di provincia; unioni dei comuni; comuni inclusi negli elenchi regionali

Leggi di più

Share

Versamento imposta di soggiorno: arrivano i codici tributo per l’F24

  30 Maggio 2017 L’Agenzia delle Entrate ha stabilito che devono essere utilizzati quelli già previsti per il pagamento del contributo introdotto dal Dl 78/2010 a favore di Roma Capitale I gestori delle strutture ricettive, situate nei territori dei comuni che, in base alla legge, hanno istituito l’imposta di soggiorno,

Leggi di più

Share

Imposta di soggiorno – Corte Costituzionale – 16/12/2016, n. 281

SENTENZA Corte Costituzionale – 16/12/2016, n. 281 Intestazione                          REPUBBLICA ITALIANA                                              IN NOME DEL POPOLO ITALIANO                                            LA CORTE COSTITUZIONALE                       composta dai signori:                                                – Paolo GROSSI Presidente                                            – Giorgio LATTANZI Giudice                                           – Aldo CAROSI ”                                                       – Marta CARTABIA ”                                                   – Giancarlo CORAGGIO ”                                               – Giuliano AMATO ”                                                   

Leggi di più

Share

Imposta soggiorno nella provincia di Bolzano

Ne consegue che l’abolizione dell’imposta nel resto d’Italia non opera nel territorio della Provincia di Bolzano. La materia, prima disciplinata dal Testo Unico delle leggi regionali approvato con D.P.G.R. 20.10.1988, n. 29/L, trova ora la sua disciplina, per quanto riguarda la Provincia di Bolzano, nella legge provinciale 16.12.1994, n.12. Tale

Leggi di più

Share

La natura pubblicistica del rapporto di imposta non muta anche quando la esazione del tributo viene dall’ente impositore delegata al privato

Tribunale sez. uff. indagini prel. – Firenze, 02/02/2016, n. 241 La natura pubblicistica del rapporto di imposta non muta anche quando la esazione del tributo viene dall’ente impositore delegata al privato, il quale, in virtù della funzione attribuitagli, acquista la qualità di pubblico ufficiale; pertanto il denaro che viene in

Leggi di più

Share

Sull’accertamento in tema di imposta di soggiorno Comm. trib. prov.le sez. II – Brescia, 02/05/2019, n. 285

“La violazione delle norme contenute nelle leggi finanziarie sono constatate mediante processo verbale”. L’attività di accertamento e di indirizzo è riservata al Comune (Sindaco o a un funzionario delegato). Detta distinzione, che incide sulla validità degli atti, trova un naturale approdo anche nell’art. 12 dello Statuto del contribuente (n. 212/2000)

Leggi di più

Share

imposta di soggiorno restituzione prima dell’accertamento della pa non integra reato Tribunale sez. uff. indagini prel. – Torino, 15/11/2018, n. 1711

L’imputato ha interamente restituito all’amministrazione comunale le somme di denaro ricevute quale agente contabile, prima ancora di ricevere le comunicazioni relative all’avvio del procedimento penale e la diffida riguardante il primo trimestre del 2017, il che appare compatibile con un errore scusabile dovuto a mera negligenza e disattenzione, non potendosi

Leggi di più

Share

Corte dei Conti n. 22 del 22 settembre 2016

“ I soggetti operanti presso le strutture ricettive, ove incaricati – sulla base dei regolamenticomunali previsti dall’art. 4, comma 3, del D. lgs n. 23/2011 – della riscossione e poi delriversamento nelle casse comunali dell’imposta di soggiorno corrisposta da coloro che alloggiano in dette strutture, assumono la funzione di agenti

Leggi di più

Share