Notifica cartella esattoriale: equivalenza dei formati p7m e pdf

La ritualità della notifica è garantita sia dal file con estensione p7m che dal file con estensione pdf. In base a tale principio, enunciato dalla Suprema Corte nella sentenza a Sezioni Unite n. 10266 del 2018, la CTR campana ha ribaltato la decisione dei giudici di primo grado ricordando il richiamo della Corte di Cassazione al diritto dell’Unione europea, secondo cui le firme digitali di tipo Cades, ossia p7m, oppure di tipo Pades, ossia pdf, sono tra loro equivalenti e devono essere riconosciute e convalidate dai Paesi membri, senza eccezioni. Nel caso in esame la CTP aveva, dunque, erroneamente accolto l’impugnazione dell’estratto di ruolo, in ragione della notifica tramite Pec della cartella esattoriale con estensione p7m

Leggi di più

Share

Ad evitare la decadenza basta la consegna dell’atto all’ufficio postale.

Con due pronunce, rese da differenti Sezioni, la CTR Campania – Salerno, accoglie le tesi dell’Ente impositore in ordine alla scissione dei termini di notifica ai fini della declaratoria di decadenza dal potere impositivo. Per i giudici campani rileva, ai fini del computo, la data di consegna materiale del plico al servizio postale a nulla rilevando che la consegna al destinatario sia in ipotesi avvenuta successivamente.

Leggi di più

Share

Avvalimento del capitale sociale per l’affidamento dei tributi locali

TAR Catanzaro 19/4/2021 n. 806 Gare tributi locali: possibile l’avvalimento del capitale sociale Nel caso in cui un partecipante ad una procedura di gara indetta per l’affidamento in concessione delle attività di accertamento e di riscossione dei tributi locali non abbia il capitale sociale previsto dal disciplinare di gare sarà

Leggi di più

Share

TOSAP – Autostrade – Nessuna Esenzione

La TOSAP è dovuta anche dalle società concessionarie dello Stato per l’occupazione di spazio pubblico mediante impianti adibiti ai fini pubblicistici. In base a tale principio, recentemente ribadito dalla Suprema Corte con l’ordinanza n. 19693/2018, la CTR torinese ha accolto la tesi dell’Ufficio e respinto l’appello della società concessionaria dello

Leggi di più

Share